Scrivi per cercare

Tags: ,

iPhone 12 Pro Max ha un sensore più grande, IBIS e Apple ProRAW

Apple ha annunciato gli smartphone iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max dotati di un array di obiettivi a tre fotocamere (grandangolare, ultra grandangolare e teleobiettivo), modalità notturna migliorata e video in Dolby Vision. Il Pro Max ottiene persino un sensore più grande del 47% e IBIS.

L’iPhone 12 Pro e il Pro Max condividono molto in comune, inclusi i miglioramenti a Smart HDR, Deep Fusion e Modalità notturna. La fotocamera è migliorata grazie al chip A14 Bionic di Apple e a un nuovo processore (ISP). Insieme, producono una maggiore qualità dell’immagine e abilitano “potenti capacità di fotografia computazionale” che secondo Apple non sono possibili con le fotocamere tradizionali.

Camera Design

Ci sono alcune importanti differenze tra iPhone 11 Pro e iPhone 12 Pro Max.

iPhone 12 Pro presenta un nuovo design ottico a sette elementi sul grandangolo e, grazie a un’apertura ƒ / 1,6, vede prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione migliorate del 27% in foto e video. La fotocamera ultra grandangolare ha un campo visivo di 120 gradi e la terza fotocamera dispone di un teleobiettivo con lunghezza focale di 52 mm.

Il principale elemento di differenziazione tra Pro e Pro Max è la dimensione del sensore che come accennato è più grande del 47% sul Pro Max. Quel sensore più grande dovrebbe fornire una migliore gamma dinamica, prestazioni migliori in condizioni di scarsa illuminazione e una qualità dell’immagine complessivamente superiore rispetto a qualsiasi altro iPhone. In effetti, Apple afferma che le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione del Pro Max vedono un miglioramento dell’87% rispetto ai dispositivi precedenti.

Le dimensioni fisiche maggiori dell’iPhone 12 Pro Max hanno permesso loro di fare di più anche sul teleobiettivo, aumentando lo zoom a 65 mm. Ciò significa che Pro Max offre una gamma di zoom molto ampia, da 13 mm ultra-grandangolare fino al 65 mm del tele. Inoltre, Pro Max utilizza la stabilizzazione sul sensore, comune nelle fotocamere mirrorless di dimensioni standard. Il sensore può effettuare 5000 micro regolazioni al secondo e questa stabilizzazione significa che puoi esporre fino a due secondi a mano libera in condizioni di scarsa illuminazione. Funziona anche sui video.

Deep Fusion, che è la tecnologia Apple per la fusione di più fotogrammi, arriva su tutte le fotocamere (inclusa quella frontale) e con il nuovo Smart HDR 3 gli utenti possono aspettarsi immagini realistiche anche in scene complesse.

Night Mode

I miglioramenti alla modalità notturna, ora estesi alle fotocamere TrueDepth e Ultra Wide, consentono un’immagine ancora più luminosa. Il nuovo Time-Lapse in modalità notturna di Apple dovrebbe offrire tempi di esposizione più lunghi per video più nitidi e un’esposizione più uniforme in scenari di scarsa illuminazione se utilizzato con un treppiede.

LiDAR

Gli iPhone Pro saranno inoltre dotati di LiDAR, che è un metodo per misurare le distanze illuminando un bersaglio con un laser e misurando il riflesso tramite il sensore. Consente la scansione di oggetti e stanze e il posizionamento preciso di oggetti in AR. Con l’iPhone 12 Pro, LiDAR viene utilizzato per l’autofocus in scene con scarsa illuminazione e quindi migliora la precisione. Può identificare un soggetto, mettere a fuoco e catturare ancora più velocemente e funziona sia in foto che in video. Si dovrebbero vedere prestazioni di autofocus sei volte più veloci in condizioni di scarsa illuminazione e può anche consentire migliori effetti di ritrattistica.

HDR and Dolby Vision

Ora per la prima volta è anche possibile la registrazione di video HDR sia con iPhone 12 Pro che Pro Max. Puoi registrare in HDR a 10 bit, con 700 milioni di colori (60 volte più colori rispetto a prima). Avrai accesso a un’anteprima dal vivo dei contenuti HDR durante le riprese e iPhone 12 Pro Max è la prima fotocamera a registrare in Dolby Vision HDR fino a 60 fotogrammi al secondo. Dolby Vision, che è l’HDR proprietario di Dolby, è un formato supportato da sempre più televisori ogni anno. L’iPhone 12 Pro e Pro Max possono classificare tutti i fotogrammi in Dolby Vision, dal vivo, durante la registrazione.

La visualizzazione Dolby Vision viene elaborata in tempo reale e sostenuta durante la modifica, sia nell’app Foto che in iMovie, e arriverà a Final Cut Pro X entro la fine dell’anno. Dolby Vision sfrutta il display Super Retina XDR per un contrasto straordinario durante l’acquisizione e la riproduzione video e gli utenti possono condividere i propri video con supporto per AirPlay fino a 4K Dolby Vision su dispositivi esterni.

Apple afferma che è il primo dispositivo a consentire l’acquisizione e la modifica di Dolby Vision, poiché i file possono essere modificati dall’app Foto.

Apple ProRAW

Apple rilascerà un aggiornamento entro la fine dell’anno che consente quello che chiamano Apple ProRAW. Il formato combina l’elaborazione di immagini multi-frame tramite fotografia computazionale con la flessibilità di un formato RAW. Raccoglie diversi livelli di dati e li conserva in modo indipendente, anziché trasformarli in un’immagine, e lo fa al momento dell’acquisizione senza alcun ritardo.

Puoi aspettarti il pieno controllo creativo su colore, dettagli e gamma dinamica in modo nativo nell’app Foto e Apple lancerà un’API per tutti gli editor su smartphone e computer desktop per lavorare con il nuovo tipo di file.

L’iPhone 12 Pro partirà da $ 999 e l’iPhone 12 Pro Max da $ 1.099, con opzioni più costose disponibili per ciascuno a seconda della capacità di archiviazione scelta. Puoi saperne di più sui nuovi smartphone qui. Entrambi possono essere preordinati il 16 ottobre.

Tags: