Scrivi per cercare

Tags: ,

DJI presenta il Mavic Pro, un drone ultraportatile

DJI ha annunciato un nuovo drone che mira a rivoluzionare il settore. Il nuovo DJI Mavic Pro è un drone pieghevole che definisce un nuovo standard quando si tratta di combinare potenza e portabilità.

Il drone è così piccolo che si può facilmente tenere per intero con una mano, una volta che le 4 braccia e le eliche sono piegati è infatti quasi vicino alla dimensione di una bottiglia d’acqua.

mavic-pro-1

Qui sotto potete vedere una comparazione con il GoPro Karma, il drone pieghevole di GoPro presentato pochi giorni prima (non è in scala):

dji-mavic-pro-vs-gopro-karma

Nonostante le sue dimensioni, il drone incorpora un hardware di tutto rispetto: c’è una telecamera 4K sulla parte anteriore, un sistema visivo di navigazione, un range di 7 km (4,3 miglia), e un tempo di volo di 27 minuti. In confronto il Karma ha un range di 1 km (0,62 miglia) e un tempo di volo di 20 minuti.

Il Mavic Pro può essere utilizzato con un telecomando per gli usi a lungo raggio, o semplicemente con il proprio smartphone se non avete intenzione di volare lontano. Si può passare dalla condizione di “ripiegato” al volo in meno di 1 minuto.

dji-mavic-pro-2

“Abbiamo creato un nuovo tipo di piattaforma aerea che consente a chiunque di esplorare la propria creatività”, afferma il fondatore di DJI Frank Wang.

Nel Mavic Pro c’è un nuovo sistema FlightAutonomy, che utilizza 5 telecamere, GPS e navigazione GLONASS, 2 telemetri a ultrasuoni, sensori ridondanti e 24 core di elaborazione che servono come “cervello e sistema nervoso” del drone. Con l’uso del FlightAutonomy, il Mavic segue le posizioni e gli itinerari, evitando gli ostacoli a 22 mph (36kph), rendendo possibile pilotare il drone anche con poca dimestichezza con la guida.

Può anche essere controllato con i gesti fisici, rendendo più semplice scattare un selfie in caso di bisogno.

Una modalità ActiveTrack dice al drone di tenere la fotocamera su un soggetto (una persona in bicicletta, auto, animali) mentre ci si concentra sul volante, e una modalità Terrain Follow indica al drone di tenere traccia di un soggetto pur mantenendo un’altezza costante dal suolo (tra 1 piede e 33 piedi).

Accendendo il drone in Sport Mode lo si farà volare a velocità fino a 40 miglia all’ora (64.8kph). Se il drone perde il contatto o raggiunge livelli di batteria insufficienti, tornerà automaticamente alla sua posizione originale.

La fotocamera è da 12-megapixel e ha una distanza minima di messa a fuoco di 0.5 metri, può essere lanciata a 90 gradi in modalità verticale, e può scattare foto in formato RAW DNG.

dji-mavic-pro-3

Un nuovo telecomando compatto è stato progettato per il Mavic Pro, ed è dotato di uno schermo LCD con i dati essenziali, tasti dedicati (ad esempio Return-to-Home e pausa di volo), e un sistema di collegamento video OcuSync che offre la vista dal vivo a risoluzione 1080p. Anche il telecomando è compatto e deve essere aperto per l’utilizzo.

dji-mavic-pro-comando

DJI ha inoltre annunciato un visore per la realtà virtuale. Indossando gli occhiali è possibile far volare il drone con una vista coinvolgente a 85 gradi e 1080p, osservando il mondo attraverso gli occhi del drone.

Il DJI Mavic Pro sarà disponibile dal 15 Ottobre 2016 a un prezzo di 749 dollari per il solo drone e 999 dollari insieme al telecomando. Sarà disponibile anche negli Apple Store a partire da Novembre 2016.

 

Tags: