Scrivi per cercare

Hands-on della Fujifilm GFX 50S da DPreview

DPreview ha messo le mani su uno dei prototipi della Fujifilm GFX 50S.

La prima cosa che colpisce quando si prende in mano la 50S GFX per la prima volta è il peso – o meglio, è la mancanza di peso. Considerando le dimensioni del suo sensore, la 50S GFX è incredibilmente piccola e leggera. Fujifilm in passato ha prodotto fotocamere medio formato a pellicola altamente portatili, ed è ovvio che questa filosofia è stata portata anche nella nuova 50S.

Ergonomicamente, la 50S somiglia una fotocamera serie X più grande. Con l’impugnatura collegata opera in modo molto simile alla X-T2.

fuji-50s-hands-on

Il display LCD posteriore può essere inclinato , cosa molto utile per paesaggi e lo foto da studio. Lo schermo di questo prototipo dimostrativo è stato sporcato dalle innumerevoli dita dei giornalisti, ma abbiamo fiducia che una volta tolte le macchie, lo schermo sia luminoso e chiaro.

Come ci si aspetterebbe, la 50S GFX è notevolmente più profonda di un’APS-C, ma la distanza della flangia posteriore è stata mantenuto straordinariamente breve, a 26,7 millimetri. Questa visualizzazione dà un’idea delle dimensioni del mirino add-on, che sarà disponibile nel box senza costi aggiuntivi.

fuji-50s-hands-on-2

Anche se non avevamo una DSLR pronta per confrontare le dimensioni, la 50S GFX è più o meno equivalente, in termini di dimensioni e peso, ad un full-frame DSLR, pur avendo un sensore 1.7X più grande. Il corpo è impermeabile e la qualità costruttiva è eccellente.

A differenza della X-T2, la 50S dispone di uno schermo LCD sulla parte superiore, che visualizza le impostazioni di esposizione chiave. 

Potete continuare a leggere il loro hands-on da questo link.

 

Tags: