Scrivi per cercare

Tags:

Torre di Palme

Torre di Palme si trova nella provincia di Fermo,nelle marche. È un bellissimo borgo che si affaccia sul mare Adriatico a circa 100 metri di altezza e ha una popolazione di soli 270 abitanti. È formato esclusivamente da casali antichi medioevali ed è famoso per l’incredibile vista che è possibile scorgere da quasi ogni punto del paese.

Indicazioni stradali

Per arrivare dovete percorrere l’autostrada A14 e uscire al casello di Pedaso. Subito dopo tenete la sinistra e andate verso nord sulla Statale 16 fino a che,nel giro di 5 minuti, vedrete a sinistra uno svincolo verso un breve tunnel. Davanti a voi comunque dovrebbe esserci un cartello marrone con la scritta bianca “Torre di Palme”.

statale16

Girate e seguite la strada,non ci saranno altri svincoli quindi non potete sbagliare. Arrivati alla fine troverete una piazzetta con la strada semi-bloccata e,a destra, un vialetto che va verso il basso. Prendete il vialetto che vi porterà a una zona parcheggi,poi risalite a piedi fino alla piazzetta dove siete appena passati. Quella è l’entrata per Torre di Palme.

Appena arrivati vi troverete davanti a una piazzetta, l’unica entrata della città. Già da qui è possibile capire lo stile del borgo e notare il mare in sottofondo. Il paesino è praticamente formato da sole 2 vie parallele e le relative traverse quindi potete semplicemente iniziare da quella principale (cioè quella centrale che vedete tra le case) e poi,alla fine del percorso,girare e tornare indietro sulla seconda.

piazzetta torre di palme

Parliamo di un paesino lungo poche centinaia di metri,quindi appena cominciata la via principale potete già girare a sinistra e passare in una delle tante traverse che portano verso il belvedere. Le traverse sono molto piccole e le case perlopiù disabitate (anche se non tutte). Lo stile architettonico rimane però sempre lo stesso,segno che anche in caso di ristrutturazione viene mantenuto l’aspetto originario.

torre di palme traversa

Sono presenti alcuni ristoranti e B&B,molti dei quali di alta qualità. I punti dove il panorama è migliore sono quindi sfruttati da queste attività ma, salvo festività o particolari occasioni, difficilmente non troverete un punto calmo e non affollato dove godervi il paesaggio. Già alla fine di quella traversa troverete uno di questi punti da dove poi potrete risalire verso la via principale.

torre di palme panorama 1

torre di palme traversa 2

Tornati sulla via principale potete trovare alcuni negozi (aperti però solo durante le festività o i weekend estivi),un bar e un paio di ristoranti. Basta camminare pochi metri per trovare l’ennesima piazzetta da dove è possibile scorgere il mare. In realtà una delle particolarità di questo paese è proprio che quasi tutte le traverse scendono verso il basso,permettendo quindi di scorgere sempre il mare in sottofondo. La sensazione di “apertura” che trasmette questo paese infatti è davvero incredibile.

torre di palme traversa 3

Proseguendo ancora si comincia a intravedere il mare anche dalla via principale. Arrivati in fondo ci si trova davanti a una grande piazza che dà interamente sul mare e con un panorama stupendo. In estate non è difficile trovare una leggera corrente d’aria che, insieme al panorama, trasmette un grande senso di tranquillità.

torre di palme via principale

torre di palme piazza mare

Quella che vedete sulla sinistra è un’antica chiesa del XIII° secolo,un edifico con una grande importanza storica. Fuori è presente una breve descrizione e storia della chiesa che vi riporto in maniere integrale:

ORATORIO DI SAN ROCCO

“Questo edificio un tempo si trovava all’interno del cortile della Chiesa S. Maria a Mare. Si presume sia quasi temporaneo alla Chiesa e comunque non oltre il XIII secolo: i materiali usati, laterizio e pietra, e la tecnica edilizia sono gli stessi. É stata sede della confraternita del SS. sacramento per tanti anni e il dipinto, olio su tavola di Vincenzo Pagani, era collocato in questo edificio. Si giustificherebbe così perché nel dipinto sia raffigurato la Madonna con San Sebastiano e San Cristoforo e sotto ci sia San Rocco e San Nicola di Bari.

ESTERNO
L’edificio, piccolo ma elegante nella sua semplicità, presenta una piccola abside è un campanile a vela, attualmente privo di campana, ma conservata nel campanile della Pievania. L’ingresso principale è sul lato sud e il portale ha un architrave dove campeggiano gli stemmi di Torre di Palme e del Vescovo, che, nel 1523, dopo averla fatta restaurare, presenziò alla inaugurazione. Nel 1999 l’esterno è stato restaurato completamente col sistema “cuci scuci”, perché molti mattoni si erano consumati e frantumati, specialmente quelli di colore rosso.

INTERNO
È di forma rettangolare, con una piccola abside. Nel 1999 è stato restaurato anche il tetto, divenuto ormai pericolante per le architravi consunte dal tempo e da infiltrazioni di acqua”

Torre di Palme è l’esempio della bellezza dei borghi della costa adriatica, ci sono molti altri luoghi simili in zona (come il paese alto di Cupra Marittima ) ma Torre di Palme è quello che colpisce di più. Anche dal punto di vista storico il paese ha un’importanza maggiore, fu li infatti che il 28 novembre 1798 l’esercito francese respinse l’invasione del dipartimento del Tronto (Repubblica Romana) da parte dei più numerosi soldati borbonici.

Se passate nei dintorni bastano pochi minuti per andare e tornare sulla statale e ne varrebbe sicuramente la pena.

Vi lascio con una galleria che mostra quasi tutto il paese sia di giorno che di notte.

 

 

Tags: